Coltivare il tuo pollice verde per i tuoi spazi più verdi e contenti!

Coltivare il tuo pollice verde per i tuoi spazi più verdi e contenti!

Coltivare il tuo pollice verde per i tuoi spazi più verdi e contenti!
Come migliorare il proprio pollice verde? 

Lo sai perchè si dice pollice verde? 

Con il modo di dire  avere il pollice verde ci riferiamo solitamente a chi ha una particolare maestria e bravura nel curare piante e fiori, giardini o orti … Facciamo riferimento al pollice verde indicando appunto il contatto  tra le piante e la mano che si sporca toccando le foglie se non si utilizzano i guanti.

Un’accezione antica che ci siamo portati fino ad oggi. Uno degli scopi di verdi e contenti è proprio quello di coltivare e migliore il proprio pollice verde oltre che l’animo verde! 

Come dico sempre, non solo io, tutti abbiamo il pollice verde basta solo adottare qualche giusto espediente e applicare due tre consigli di base. 

Ecco quindi i miei consigli di giardinaggio per migliorare il tuo pollice verde!

1.Conoscere ciò che stiamo comprando/coltivando 

Alla base di tutto c’è il sapere. Il massimo sarebbe conoscere il nome latino, ma per chi è alle prime armi già conoscere il nome generico o volgare di questa o quella pianta è utile per poi poter conoscere le giuste cure.

Non per tutte le piante valgono gli stessi consigli di cura e manutenzione.

Alcune rendono bene in vaso, altre amano il sole altre ancora crescono e proliferano all’ombra. 

(ti lascio qui un post dove parlavo di esposizione)

2. Dove comprare

Il secondo accorgimento a mio parere è basilare e non trascurabile, con dovute eccezioni come sempre! Non serve essere netti e inamovibili. 🙂

Perchè acquistare piante da PROFESSIONISTI del settore aiuta a migliorare il tuo pollice verde?

Perchè comprando da vivai specializzati o reali professionisti questi ci daranno piante molto resistenti in caso di produzione (alcuni le coltivano partendo dal seme) o in caso di vivai garden che rivendono oltre alle piante ci daranno una cosa fondamentale : CONSIGLI DI PRIMA MANO.

In Italia ci sono tantissimi produttori e non, vivaisti produttori che dedicano amore, tempo e dedizione nella cura delle piante.

Studiano, si documentano, creano collezioni non state comprando piante, ma figli e figlie verdi. Così per i vivai garden che comprano e rivendono ci prendono giornate per garantire certi standard di piante, o meglio così dovrebbe essere . 

3. Acqua

Arriviamo al dunque. Amica e nemica del nostro pollice verde e delle nostre piante. L’Acqua!

Fissate bene in mente che molto spesso è meglio poca che tanta acqua!

Sono sicura che qualche pianta l’avrete persa per un eccesso di irrigazione che porta a marcescenza delle radici e alla morte delle nostre piante e poca stima del nostro pollice verde!

Un buona pratica da ricordare è che le  piante mal sopportano il  ristagno al di sotto dei vasi. Di contro non fate patire la siccità, fate la prova del dito. 

4. Terriccio e  Nutrimento per le nostre piante! 

Come a noi piace mangiare bene, così è per le piante che ci ripagheranno con tante nuove foglie e fiori . 

Scegliete un buon terreno per le vostre amiche piante e sarete  metà del lavoro, quando poi è il momento concimate con prodotti adatti!

Vi lascio un post abbastanza approfondito che vi aiuta a capire meglio ciò che intendo (leggi qui)

5. Travaso

la foga del travaso appena si acquista una pianta è una cosa che non capirò mai. Non è sempre necessario cambiare vaso alle nuove pianta, anche perchè ogni volta che le spostiamo, le cambiamo vaso o ambiente le piante subiscono uno stress.

In natura avete visto piante muoversi? 

Quindi cambiate vaso solo quando è necessario, magari vedete che le radici hanno riempito tutto il vaso originario lo potete verificare al tattoo o se le radici fuoriescono dai buchi di drenaggio sotto. Cercate di fare questa operazione nella stagione adatta (di solito in primavera o autunno) 

Due consigli di giardinaggio per  quando cambiate il vaso: buon terriccio e una base drenante per l’acqua.

6) Ultimissimo (non è vero ce ne sono molti altri) ma sicuramente ultimo per questa lista e a mio parere fondamentale! Per migliorare il tuo pollice verde devi avere costanza e non disperare. Arriverà il fiore , la fogliolina nuova che vi faranno pensare che ce l’avete fatta! 

Il mio consiglio personale è se volete iniziare a coltivare il vostro pollice verde cominciate dai bulbi semplice e di risultato garantito oppure partite dalla semina! 

Ecco qui un video che abbiamo girato con Orto Strabilia con tutti i migliori consigli per partire nella coltivazione delle piante dal seme! (guarda il video

Se questo post è stato utile condividilo con i tuoi amici, insieme coltiviamo pollici e animi verdi! 

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *