Perchè un uccellino deve sempre stare sul nostro albero di Natale.

Perchè un uccellino deve sempre stare sul nostro albero di Natale.

Perchè un uccellino deve sempre stare sul nostro albero di Natale.

Chi non ha trovato nelle scatole dei decori dei vecchi e pregiati uccellini? Antichi ornamenti tramandati dalle nonne e che adesso con orgoglio pinziamo sul nostro abete di natale. Dovete sapere che c’è una leggenda che ci racconta del perchè non può mancare almeno un uccellino tra di decori del nostro albero di Natale.

Vi voglio raccontare questa leggenda che mi ha scaldato il cuore e mi ha dato un motivo in più per comprare un altro uccellino per il mio albero.

In un giorno d’inverno quando il freddo si faceva sentire un passerotto era rimasto solo e cercava riparo per sopravvivere alle basse temperature e al gelo invernale.

Cominciò a volare fin quando non incontrò una quercia e le chiese un riparo. La quercia declinò dicendo che le sue ghiande non ne sarebbero state contente che lui se ne sarebbe cibato. Il passerotto fiducioso allora si rivolse ad un salice che stava in un bel giardino che rifiutò, stessa risposta negativa la ebbe dal tiglio,la betulla e il castagno.

L’inverno aveva reso rigidi i loro cuori sempre così ospitali durante la primavera e l’estate. L’uccellino era davvero scoraggiato quando quasi allo stremo delle forze si rivolse ad un abete i cui rami erano bianchi e appesantiti dalla neve. Sembrava Affaticato… 

“Abete, so che sei molto appesantito dalla neve e dal gelo, ma io ho bisogno di riparo altrimenti morirò dal freddo, posso mettermi tra i tuoi rami…?”

– “Ma certo passerotto, accomodati pure i miei rami ti proteggeranno” il Passerotto ormai stanco si addormentò e neanche si accorse della violenta bufera che si abbatté su l’abete e tutti gli altri alberi. 

La mattina al risveglio si rese conto di come grazie ai suoi rami lo avesse protetto dalla bufera. Da quel giorno l’abete divenne la sua casa.

Ecco perché sul nostro albero di Natale non possono mancare almeno un paio di uccellini. Dalle scatole di decori spuntano uccellini con la clip, la molla e la coda vecchi ricordi di famiglia che si tramandano di anno in anno. 

Adesso stanno anche tornando di moda.

I primi uccellini erano in vetro soffiato, una delle decorazioni più diffuse inizio Novecento e che erano  prodotte in Germania e nell’est Europa. 

Gli uccellini sull’albero di Natale sono simbolo di prosperità e soprattutto di speranza.

Inoltre gli uccellini erano segno di ricchezza. Questo perché in un momento in cui si addobbavano gli abeti con caramelle e decori naturali un oggetto creato in vetro o altro materiale era costoso. Quindi solo alcuni potevano permetterselo. 

Se vi piacciono le storie e le leggende legate alle piante natalizie leggi qui

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.