Corbezzolo! Storia e Curiosità

Corbezzolo! Storia e Curiosità

Corbezzoli!

Proprio questa mattina ne sono stata colpita dal loro tocco di colore.

La pianta di corbezzolo è un cespuglio mediterraneo molto decorativo, che si adatta con facilità a tutti i tipi di terreno. Spesso viene coltivata in zone colpite da incendi . 

Pianta amata grazie ai  suoi fiori biancastri e molto amati dalle api che  sbocciano a fine autunno mentre sui rami ci sono ancora i frutti. Bacche in grappoli dalla superficie granellosa in varie tonalità di colore dal bianco al rosso vivido.

Un’iniezione di colori autunnali .

Ma parliamo così come mi piace fare in mood  verdi e contenti di un pò di curiosità e storie legate a questa pianta.

Rosso Corbezzolo!

E’ una pianta solstiziale ovvero una pianta legata al solstizio d’inverno. Il suo nome botanico è Arbutus Unedo dove UNEDO viene dal latino unum edo – ne mangio solo uno-  per indicare come il frutto bellissimo e invitante fosse dolce, ma insipido. Per l’alto contenuto di zucchero il corbezzolo veniva e viene utilizzato per preparare marmellate e bevande. 

In grecia i frutti venivano chiamati Komaros come le fragole, Ovidio scrive dei corbezzoli riferendosi a essi come “Fragole di Monte” come dono della terra per premiare gli uomini.

Perchè il Corbezzolo è una pianta magica?

Partiamo da Ovidio che ci racconta della ninfa Carna gelosa della sua castità. Giano innamorato di Carna la corteggiò talmente tanto fino a farla cedere e per consolarla della perduta integrità le diede il divino potere di proteggere i cardini degli usci.

Fatto sta che un giorno Proca lattante fu assalito dalle strigi, donne trasformate in uccelli predatori come racconta Plinio, la nutrice accorsa per salvare il neonato lo vide morente e invocò l’aiuto della Dea Carna che arrivò in salvo del bambino, allontanando le strigi toccando per tre volte la porta con un ramo di corbezzolo e bagnando l’ingresso con un filtro magico. 

Ecco perché il Corbezzolo viene considerata una pianta dalle virtù magiche che tiene lontane le streghe e gli spiriti malvagi.

Nella tradizione contadina il corbezzolo stava a indicare l’Ospitalità infatti veniva messo un ramo sull’uscio di casa  per dare il benvenuto agli ospiti.

Andando oltre il mito troviamo una curiosità legata alla bandiera Italiana. Eh già perché nell’Ottocento nel periodo risorgimentale il Corbezzolo diventa simbolo dell’unità nazionale grazie ai suoi colori. Il Verde delle Foglie, il Bianco dei Fiori e il rosso delle Bacche. 

corbezzolo verdi  e contenti


Una pianta dalle mille virtù partendo da quelle estetiche, ma vi sconsiglio l’uso eccessivo al naturale o nei preparati perchè potrebbe risultare tossico. 

Se Ti è piaciuto questo posto condividilo con i tuoi amici green, inoltre se vuoi puoi iscriverti alla mia NewsLetter .

Ciao ci leggiamo alla prossima Storia!

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.