Troppa acqua alle piante? ecco come provare a salvarle in extremis!

Troppa acqua alle piante? ecco come provare a salvarle in extremis!

Aiuto la mia pianta sta male! 

Hai bagnato troppo la tua pianta e la vedi sofferente, quasi morente?

Ecco un rimedio in extremis per poterla salvare. 

Nella top ten delle richieste di aiuto più gettonate in termini di giardinaggio svetta la richiesta di aiuto quando la pianta risulta sofferente.

Come Capire che hai dato troppa acqua alle piante.

Per comprendere se hai bagnato troppo la tua pianta si parte da l’aspetto visivo delle foglie.

Si presentano di colore verde chiaro chiaro, molto più spesso di colore giallo. Inoltre possono presentare delle macchie marroni che si espandono in modo molto rapido.

La pianta perde di vigore.

Una volta capiti i sintomi non cadremo nella tentazione di bagnare ancora.

Tra le regole fondamentali legate al giardinaggio c’è proprio quella di imparare a capire quando bagnare le nostre piantine. 

Il metodo più efficace rimane legato al tatto. Infatti prima di bagnare conviene tastare il terreno in profondità  3-5 cm dalla superficie per valutare lo stato di umidità del terriccio.

Vi consiglio questo video dove spiego la tecnica infallibile del dito (qui) Inoltre qui alcuni consigli di giardinaggio indoor

Andiamo oltre, una volta che il danno è fatto come possiamo recuperare una situazione di eccesso di acqua alle piante?

Parliamo di piante in vaso.

Parlando di eccesso idrico e marciume radicale ci troviamo a diversi livelli di gravità…

Se davanti a noi le foglie sono completamente nere o secche stiamo ad uno stadio avanzato.
Ma ecco l’ultimo consiglio che POTREBBE salvare la tua pianta.

Certo è che in base alla gravità e l’avanzamento del deperimento sarà difficile.

Tentar non nuoce…

Per prima cosa sebbene può sembrare strano porre la pianta al riparo in una posizione ombreggiata . Questo perchè la pianta è in sofferenza e non riesce ad avere la giusta idratazione nella parte fogliare. Perciò sebbene all’ombra il terreno si asciugherà più lentamente in questo modo salveremo la pianta da uno stress ulteriore che potrebbe facilmente portare la morte della parte vegetativa.

Se possibile per dimensioni e per un intervento drastico prelevate la pianta con tutto il pane di terra e liberate delicatamente le radici dal terreno bagnato e ponetela in un nuovo vaso con nuova terra.

Osservate le radici se sono ammuffite in modo evidente lasciate asciugare la pianta all’aria per un paio di ore dopo di che rinvasare come sopra.

NON per ultimo se le radici presentano delle parti ammuffite (colore marrone e odore poco gradevole) levatele con un taglio netto.

Una volta che avrete ricollocato la vostra piantina aspettate prima di bagnare nuovamente almeno 3-4 giorni e soprattutto non fertilizzate, aspettate la ripresa vegetativa.

Ora sai come intervenire quando bagni troppo la tua pianta, ma per incorrere in questa situazione  ricorda di informarti sulle necessità idriche della pianta al momento dell’acquisto e prima di bagnare controlla bene lo stato del terreno. (il consiglio in più…se hai un balcone predisponi un impianto a goccia per risparmiare acqua e dare la giusta quantità)

Se questo post ti è stato utile condividilo con altri pollici verdi!

Prodotti che fortificano e aiutano le piante.


About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.