Come coltivare il basilico?Come raccoglierlo?

Come coltivare il basilico?Come raccoglierlo?

Come coltivare il basilico?Come raccoglierlo?

Come coltivare il basilico? Che cure gli occorrono? come Raccogliere il basilico?

Queste sono tra le domande più gettonate per il tanto amato basilico, protagonista delle nostre tavole, profumo e sapore inconfondibile. Un vero must-have per la cucina e il nostro spazio verde.

Mi è capitato spesso di sentire “ ah io non ho il pollice verde, mi muore anche il basilico!” Ecco sono qui per sfatare il mito legato alla coltivazione del basilico, perchè rispetto ad altre piante ha bisogno di qualche azione di controllo in più per riuscire a vederlo bello rigoglioso e non giallo e striminzito.

Partiamo però con qualche curiosità sul basilico! 

Il Basilico  (ocinum basilicum )

  • è una pianta annuale (che significa) questo vuol  dire che naturalmente finito il suo ciclo morirà producendo dei semi per la sua riproduzione.
  • L’etimologia Basilicum dal greco Basilikon  (pianta regale) e/o Basileus (re) perché si pensa fosse utilizzata per fare profumi per il re oppure andando alle sue origini ancora più lontane per l’utilizzo nei riti sacri in India 
  • Originario dell’India si diffuse Grazie a Alessandro Magno in Grecia e in Italia 
  • Testimonianze di utilizzi culinari solo a metà del 1700 
  • Nel medioevo veniva utilizzata come pianta magica per scacciare malignità. Ecco perché si teneva un vaso di basilico sui davanzali e gli usci delle case. 

Come coltivare il basilico?

Contrariamente a quanto si crede il basilico è una pianta che necessita di costante cura e osservazione per non vederlo deperimento velocemente sotto i nostri occhi. 

Quando innaffiare? 

Il basilico richiede annaffiature frequenti perché non ama la siccità, senza però esagerare. Il ristagno idrico con conseguente marciume radicale è dietro l’angolo, se in vaso bagnare per immersione e verificate sempre lo stato di umidità del terreno 

Come raccogliere il basilico? 

Non è consigliabile prendere una foglia per volta, ma raccogliere la parte apicale del ramo con le foglie attaccate (un ciuffetto) 

In questo modo stimoliamo la pianta a fare nuove foglie. 

Inoltre nel raccogliere il basilico ricorda di partire dall’alto non dalle foglie basse. 

…Basilico quando fa il fiore?

Può succedere, perché non abbiamo cimato. La pianta per sua natura fa il fiore, e questo lo interpreta come il proprio traguardo conseguito: ovvero la riproduzione.

Nelle corolle impollinate si formeranno  i semi per riprodursi. L’energia della pianta sarà convogliata tutta lì tralasciando le folgie.

Potete raccoglierli quando saranno maturati sulla pianta e seminarli l’anno successivo. 

Se non volete che la pianta vada a fiore  dovete tagliare spessissimo le cime. 

Il Basilico si può ammalare …

La malattia più frequente del basilico è la peronospora il cui sintomo sono le foglie gialle e muffetta sempre sulle foglie.

PERCHÉ’ la PERONOSPORA? perché abbiamo bagnato troppo e c’è troppa umidità !

Quindi prevenire è meglio che curare… 

Altri nemici del nostro basilico sono le lumache che sono particolarmente ghiotte delle foglie, per evitare rimedi estremi provate con gusci di uova intorno alla pianta! 

Contro le lumache anche questo disabituante ( DISABITUANTE LUMACHE clicca)

Hai altri dubbi o domande sul basilico ti aspetto nel nostro gruppo FB ABC del Giardinaggio , se pensi che questo post sia utile condividilo con i tuoi amici green, perché ricorda il Giardinaggio è condivisione.

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.