ORTO SUL BALCONE 

ORTO SUL BALCONE 

ORTO SUL BALCONE 

ORTO IN VASO/CASSETTA  si può fare !

A tutti noi piace fare la spesa a km0 e sapere cosa mangiamo e seguire la stagioanlità. Oltre a questo è bello anche poter autoprodurre alcune verdure o ortaggi per il proprio bisogno!

Ma è una possibile realizzare un orto in città se non si dispone di un terreno?

Certo dico io! Possiamo realizzare il nostro piccolo orto disponendo anche di un solo terrazzo o di poco spazio.

Non soddisferà il fabbisogno familiare, ma ci leveremo qualche soddisfazione. 

Possiamo infatti organizzare una parte del nostro spazio verde per realizzare un piccolo o medio orto sul balcone in vaso o cassetta.

Ecco cosa serve e i passaggi fondamentali per un orto sul balcone.

( Se vuoi guarda anche il video)

POSIZIONE

Analizziamo la posizione: ci occorrono almeno 6 ore di luce, facendo le giuste valutazioni guardando in prospettiva quando sarà estate. (posizione sud/est- sud/ovest)

SCELTA DEI VASI

Per garantire una buona crescita delle piante del nostro orto dobbiamo scegliere i giusti vasi, infatti la misura del vaso è fondamentale per lo sviluppo della pianta. 

E’ preferibile scegliere dei vasi abbastanza grandi, anche se per alcune culture possiamo anche ovviare con le dimensioni.

Se possibile scegliete vasi grandi in larghezza e profondità (almeno 10 cm meglio ancora un 30 di profondità)

I vasi grandi permetteranno alle radici di svilupparsi meglio e aiuteranno nelle fasi della coltivazioni per trattenere l’acqua e gli elementi nutritivi.

Se può essere utile ricorda che  più la pianta si sviluppa in altezza e di maggiore profondità avrà bisogno.

COME COMPORRE IL VASO 

Per prima cosa alla base mettiamo uno strato di argilla espansa per far drenare bene l’acqua, in caso della cassetta la dobbiamo ricoprire con uno strato di Tessuto non Tessuto poi sul fondo uno strato di argilla espansa.

Una volta fatto il primo strato possiamo riempire con del buon terriccio adatto per orto, possiamo mischiarlo con dell’ammendante naturale e ricordarci di concimare con costanza. 

Una volta fatto questo prendiamo le nostre piante e le mettiamo a dimora e bagnamo. 

QUALI PIANTE COLTIVARE SUL NOSTRO ORTO SUL BALCONE?

Ecco alcune piante che ho sperimentato personalmente con successo.

Sicuramente Pomodori (hanno bisogno di luce, acqua, ). Annaffiare con costanza senza esagerare per evitare il marciume. Un terreno ben nutrito. 

Come lo riconosci? – una macchia nera che si forma dentro i frutti

SFEMMINELLARE – cioè? Questa azione serve per  aiutare la pianta.

Le femminelle sono piccoli germogli che spuntano in diagonale tra fusto e rami. 

Vanno tolti non appena si vedono spuntare.Così facendo la pianta si  potrà concentrare nella produzione di fiori e quindi dei  frutti. 

La pianta di pomodoro cresce in altezza. Quindi procurati delle canne o dei supporti e lega, senza strozzare, il fusto della pianta alla canna per dargli stabilità seguendo l’andamento del pomodoro nel suo sviluppo verticale.

Vaso per i pomodori – almeno 30 cm di profondità. e di diametro nel caso di vasi tondi o di lunghezza nel caso di vasi rettangolari. 

Con queste misure potete mettere anche 2/ 3 piante insieme ma leggermente distanziate.

Se avete spazio potete abbinare ai pomodori

Insalata da  taglio. ovvero che una volta tagliata ricresce come ad esempio la rucola. 

Potete coltivare anche  il prezzemolo.

BASILICO e SALVIA

non metteteli insieme perchè hanno esigenze diverse.

La salvia è una pianta che ha bisogno di meno acqua rispetto al basilico.

Il basilico è una pianta che necessita di costante cura e osservazione per non vederlo deperimento velocemente sotto i nostri occhi. 

Quando innaffiare? 

Il basilico richiede annaffiature frequenti perché non ama la siccità, senza però esagerare. Il ristagno idrico con conseguente marciume radicale è dietro l’angolo, se in vaso bagnare per immersione e verificate sempre lo stato di umidità del terreno 

Come raccogliere il basilico? 

Non è consigliabile prendere una foglia per volta, ma raccogliere la parte apicale del ramo con le foglie attaccate (un ciuffetto) 

In questo modo stimoliamo la pianta a fare nuove foglie. 

Inoltre nel raccogliere il basilico ricorda di partire dall’alto non dalle foglie basse. 

Altre coltivazioni possibili 

Fragole

Peperoni

Ravanelli 

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.