Suspended Forest, una foresta fluttuante a New York

Suspended Forest, una foresta fluttuante a New York

Suspended Forest, una foresta fluttuante a New York

Secondo gli studiosi oggi è il BLUE MONDAY.  La  giornata più triste dell’anno.

Tralascio le varie vicende che mi potrebbero portare a cedere a questa tristezza cosmica.  Voglio condividere con voi una notizia “verde” che mi ha tirato su il morale, meglio di niente! 😀

Da una pagina Facebook dove avevo messo “mi piace” in un’era lontana lontana trovo questa “FORESTA FLUTTUANTE” la

Michael Neff foto da knockdown.center/
Michael Neff
foto da knockdown.center/

 Suspended Forest .

Incuriosita,  comincio a cercare informazioni , ecco quello che ho trovato e voglio condividere con voi.

La Suspended Forest è ideata dall’artista Michael Neff.   Ha creato nel senso fisico del termine una foresta sospesa nel Queens a New York.

Questa sua avventura è partita nel 2012.  Iniziò  raccogliendo dai marciapiedi di Brooklyn i poveri alberi di Natale abbandonati perchè invenduti oppure dopo che avevano svolto il loro dovere natalizio.

Uno spazio immenso in cui Neff allestisce  gli alberi in modo che sembrino galleggiare sopra il visitatore.  Un processo che come lui stesso dice “li riporta al loro antico splendore.”

suspended forest - Michael Neff 2
Suspended Forest -Michael Neff

Non chiedetemi perchè, ma trovo questa iniziativa così romantica, che mi ha rimesso di buon umore. Primo f perché tutto quello che riguarda New York mi affascina, poi perchè immaginare Michael con la moglie e gli amici a raccogliere alberi a Brooklyn mi fa stare bene.

E soprattutto  perchè, se potessi, prenderei il primo volo a andrei a vedere questa bellissima istallazione.

( se avete in programma un viaggetto oltreoceano sappiate che è possibile visitarla fino al 31 dicembre presso il Knockdown Centre e ovviamente se ci andate inviatemi qualche fotarella!!).

Ed è tutto, basta una semplice notizia a fantasticare con la mente, immaginarsi immersi tra aghi di pino a respirare a pieni polmoni aria di bosco per farmi stare meglio.

Sperando che questa notizia verde  vi sia piaciuta vi lascio. Tanto ormai il Blue Monday volge al termine, domani è un altro giorno e un’altra news dal mondo del verde allieterà le nostre bacheche!

Ciao!

 

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.