FESTA DEGLI ALBERI

FESTA DEGLI ALBERI
Quando è la festa degli alberi? Festa nazionale alberi 2020!

Un culto e una tradizione antica che fa parte del nostro DNA da sempre.

La celebrazione degli alberi, tra gli esseri viventi più antichi presenti sulla terra.

Alcune ricerche botaniche hanno datato l’albero più vecchio del mondo. Un abete rosso di 9550 anni mese più mese meno che grazie allo studio delle sue radici ha fornito uno screening di tutti i cambiamenti climatici degli ultimi millenni.

Pensare agli alberi come essere vivente, come entità con cui abbiamo uno scambio reciproco è un concetto banale, ma che spesso viene dimenticato.

Lo sai che abbracciare un albero è terapeutico? E’ stato provato come il contatto con la natura abbassa i livelli di ansia e stress.

 Aiuta la respirazione e il rilassamento.

Allora se ci sono tutti questi benefici… perchè gli alberi continuano a scarseggiare? 

La festa degli alberi affonda le radici per rimanere in tema davvero in tempi antichi. Una celebrazione che segna il progresso civile e sociale di un popolo. Da sempre l’albero è stato investito da ruoli importanti per la società. I romani gli davano addirittura un’importanza divina, i boschi erano sacri, benedetti o maledetti dagli dei. 

In Tanti documenti e testimonianze è testimoniato come si usasse impiantare nuove piantine in occasione di alcune feste e avvenimenti. 

La festa più conosciuta e nota in epoca romana la FESTA LUCARIA o meglio LUCARIE. una serie di celebrazioni dedicate alla patrona dei boschi. Ricadeva in luglio.

Arriviamo, dunque ai giorni nostri… 

La festa degli alberi fu proprio istituita con la  legge 10 del 14 gennaio 2013
con l’obiettivo di sensibilizzare tutti grandi e piccoli sul l’importante patrimonio GREEN mondiale e nazionale.

La Repubblica riconosce il 21 novembre quale «Giornata nazionale degli alberi» al fine di perseguire, attraverso la valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l’attuazione del protocollo di Kyoto, ratificato ai sensi della legge 1º giugno 2002, n. 120, e le politiche di riduzione delle emissioni, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo, il miglioramento della qualita’ dell’aria, la valorizzazione delle tradizioni legate all’albero nella cultura italiana e la vivibilita’ degli insediamenti urbani.

Prima di chiudere con una considerazione personale, vi invito a portare sempre rispetto per gli alberi. 

Un bel modo per omaggiare la festa degli alberi oltre a impianterne di nuovi è quello di educarci giorno per giorno.

Vi suggerisco questa storia adatta a grandi e piccoli 

L’uomo che Piantava gli Alberi ( qui trovi il libro

“Durante una delle sue passeggiate in Provenza, Jean Giono ha incontrato una personalità indimenticabile: un pastore solitario e tranquillo, di poche parole, che provava piacere a vivere lentamente, con le pecore e il cane. Nonostante la sua semplicità e la totale solitudine nella quale viveva, quest’uomo stava compiendo una grande azione, un’impresa che avrebbe cambiato la faccia della sua terra e la vita delle generazioni future. Una parabola sul rapporto uomo-natura, una storia esemplare che racconta «come gli uomini potrebbero essere altrettanto efficaci di Dio in altri campi oltre la distruzione». “

Vi consiglio assolutamente di leggere il libro e metterlo nella vostra libreria o nelle biblioteche scolastiche.

Chiudo con una considerazione personale:

” Istituiamo una giornata nazionale, addirittura una legge, per onorare gli alberi. Ottimo, direi, importante, ma il vero amore e tutela degli alberi la dobbiamo ritrovare ogni giorno. Ogni singolo giorno dobbiamo batterci il verde.

E’ Banale? E’ Ovvio? CERTAMENTE. Ma è ancora necessario fare  sensibilizzazione, ancora dobbiamo indignarci quando vediamo prati di cemento, alberi abbattuti e spazi verdi poco curati. Gli alberi migliorano la nostra vita, ma noi li dobbiamo tutelare e dargli voce… VI lascio un ennesimo spunti di riflessione sul verde pubblico perché a queste riflessioni non bisogna mai mettere un punto (verde pubblico)

PIANTATE ALBERI non solo il 20 novembre…

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.