Rampicanti quali scegliere per la coltivazione in vaso.

Rampicanti quali scegliere per la coltivazione in vaso.

Rampicanti quali scegliere per la coltivazione in vaso.

Piante rampicanti: un tocco di verde che conquista

Il mondo delle piante rampicanti è molto affascinante perché hanno peculiarità diverse fra loro ed  è importante conoscere le varie caratteristiche per scegliere la rampicante più adatta alle nostre esigenze.

Ci sono delle piante rampicanti che possiamo coltivar e in vaso? la risposta è Si, certamente, ma prima vediamo come utilizzarle e qualche consiglio.

Le piante rampicanti sono una vera e propria manna per chi desidera dare un tocco di verde verticale al proprio balcone o giardino. Con la loro capacità di arrampicarsi su tralicci, recinzioni e pergole, creano suggestive cascate di foglie e fiori che donano un’atmosfera fresca e accogliente.

Le piante rampicanti rappresentano una grande risorsa per chi vuole nascondere o mascherare un angolo del proprio giardino o terrazzo, non sono così amate invece da chi desidera un giardino “ordinato” infatti le piante rampicanti hanno la caratteristica di andare dove vogliono loro e di non contenersi, sono esuberanti di natura.

Ma cosa sono esattamente le rampicanti? Si tratta di piante che, per svilupparsi in altezza, necessitano di un supporto a cui aggrapparsi. Lo fanno grazie a diverse strategie: alcune avvolgono i loro fusti attorno a tutori, altre utilizzano viticci (organi filiformi) o speciali ventose.

Proprio per la loro natura varia possiamo avere delle rampicanti che svolgono la funzione di copertura solo in alcuni mesi dell’anno e poi spogliano (rampicanti decidue) , ci sono perenni che hanno una lunga vita, alcune sempreverdi che assicurano la copertura per tutto l’anno.

Quando scegliamo una rampicante, mi raccomando di specificare bene quale sarà la sua destinazione perché non tutte le rampicanti possono adattarsi al vaso, parlo soprattutto per le rampicanti da utilizzare sul balcone.

Le varietà di rampicanti sono davvero numerose, ognuna con caratteristiche diverse in termini di crescita, fioritura e resistenza al clima. 

Prima di indicarvi piante rampicanti 5 adatte da coltivare sul balcone in vaso vi ricordo alcune regole generali

Consigli per la cura delle rampicanti in vaso:

  • Scegli un vaso di dimensioni adeguate alla crescita della pianta.
  • Usa un terriccio di buona qualità, specifico per rampicanti.
  • Annaffia regolarmente, evitando di ristagni d’acqua.
  • Concima periodicamente con un fertilizzante specifico.
  • Pota la pianta regolarmente per mantenerla in forma.
  • Fornisci un supporto adeguato alla crescita della pianta.

Ecco una selezione di 5 piante rampicanti adatte alla coltivazione in vaso

Nasturzio (Tropaeolum majus):

Questa la consiglio per esperienza personale visto che la coltivo in vaso sul mio balcone. Pianta perenne coltivata come annuale, originaria del Sud America, ha dei fusti molto sottili che si allungano 2m in vaso e fino 4 mt in piena terra.

Il nasturzio appartiene alla famiglia delle Tropaeolaceae, è un genere costituito da circa 70-80 specie di piante erbacee annuali .

Pianta facilissima da coltivare, arricchisce giardini e balconi con fiori dai colori intensi  e le foglie tondeggianti. 

Il nasturzio è una pianta ornamentale, aromatica e medicinale, infatti i fiori e le foglie sono commestibili e hanno proprietà terapeutiche.

  • Fiori: Semplici o doppi, in vari colori, fioriscono da giugno a ottobre.
  • Esposizione: Sole.
  • Terreno: Ben drenato e fertile.
  • Annaffiature: Regolari, ma il terreno non deve essere mai zuppo.
  • Crescita: Veloce.
  • Altezza: Fino a 3 metri.
  • Note: Fiori commestibili.

Passiflora (Passiflora caerulea):

Tra le piante rampicanti da coltivare in vaso abbiamo le passiflore.Non passano inosservate soprattutto per la particolarità del fiore.

Fiorisce da maggio a settembre e i frutti scaturiscono dai fiori. Sono rampicanti perenni caducifoglie o sempreverdi in base al clima i tralci che produce sono da indirizzare lungo i sostegni. La pianta cresce fino a 10m di altezza (1-2-mt l’anno). 

Ricorda però: POCO RESISTENTE AL FREDDO. potete però farvi consigliare una varietà che abbia delle caratteristiche che superano questo problema.

  • Fiori: Esotici, con corona di filamenti, blu o viola, fioriscono da maggio a settembre.
  • Esposizione: Sole.
  • Terreno: Ben drenato e fertile.
  • Annaffiature: Regolari.
  • Crescita: Vigorosa.
  • Altezza: Fino a 10 metri.
  • Note: Frutti commestibili.

Va coltivata in un vaso grande, almeno 40 cm di diametro per una pianta alta 80cm .

P.Caerulea e P.Incarnata si prestano meglio al vaso.

Gloriosa (Gloriosa rotschildiana e Gloriosa Superba famiglia colchicacee):

La gloriosa deve il suo nome alla bellezza dei fiori, conosciuta anche come giglio rampicante. Riesce ad ancorarsi  al supporto grazie ai viticci all’estremità delle foglie

Nasce da un tubero che va interrato in primavera, a una profondità di circa 5 cm, in piena terra o in contenitori profondi per dare spazio allo sviluppo delle radici.

Per la coltivazione in vaso considerare uno di 20 cm di diametro ma profondo per inserire due tuberi.

Ricorda che la parte aerea muore in autunno in zone fredde. I fiori vanno levati appena sfioriscono per indurre la produzione di nuovi boccioli.

  • Fiori: Spettacolari, con petali ondulati, rosso, giallo e arancione, fioriscono da luglio a settembre.
  • Esposizione: Sole.
  • Terreno: Ben drenato e fertile.
  • Annaffiature: Regolari, ma il terreno non deve essere mai zuppo.
  • Crescita: Media.
  • Altezza: Fino a 3 metri.
  • Note: Tuberi velenosi, pianta da coltivare con cautela.

Clematis (Clematis viticella):

Questa pianta è nella mia green wish list!

E’ una robusta rampicante delle clematidi a fogliame caduco. Fiori di colore rosso vellutato intenso che fioriscono da luglio a settembre.

La cosa più importante da dire per le clematidi è che ce ne sono tantissime! Questo ci da la possibilità di valutare quale vogliamo, il momento di fioritura, le caratteristiche del fiore.

Nello specifico la Clematis Viticella fiorisce in estate da giugno a settembre.

Le clematidi sono belle e appariscenti e tra l’altro sono particolarmente rustiche e quindi resistenti al freddo invernale. Hanno dei fusti esili che si arrampicano autonomamente intorno al supporto.

Sebbene siano rampicanti che si adattano al vaso con facilità vi segnalo che la Clematis Armandii (che io amo moltissimo) resiste in vaso almeno 50 X50 X 50 solo 2-3 anni perché poi l’apparato radicale molto esteso ha necessità di spazio e il vaso per suo natura non può ovviamente darglielo. Quindi se avete modo coltivatela in piena terra.

  • Fiori: Grandi e colorati, in diverse forme, fioriscono da maggio a settembre.
  • Esposizione: Sole o mezz’ombra.
  • Terreno: Ben drenato e fertile.
  • Annaffiature: Regolari.
  • Crescita: Variabile.
  • Altezza: Da 2 a 4 metri.
  • Note: Numerose varietà con diverse caratteristiche.
Leggi tutto: Rampicanti quali scegliere per la coltivazione in vaso.

Ipomea (Ipomoea purpurea):

Le ipomee sono dei rampicanti molto generosi. Sono piante perenni o annuali che fioriscono tra giugno e settembre,  non vanno confuse con il convolvolo. E’ una pianta che risente moltissimo del ristagno idrico e per questo necessita di un terreno ben drenato. Per la coltivazione in vaso si prestano l’Ipomea Purpurea e la I. Tricolor e necessitano di un vaso di almeno 32 cm di diametro

  • Fiori: A forma di trombetta, in vari colori, fioriscono da luglio a settembre.
  • Esposizione: Sole.
  • Terreno: Ben drenato e fertile.
  • Annaffiature: Regolari.
  • Crescita: Veloce.
  • Altezza: Fino a 3 metri.
  • Note: Fiori diurni, attrattiva per le farfalle.

Le rose rampicanti

Dopo queste 5 piante rampicanti adatte anche alla coltivazione i vaso, non posso non fare una breve menzione delle rose rampicanti.

Con i loro fiori profumati e colori eleganti, le rose possono donare un tocco di romanticismo a qualsiasi ambiente.

Le rose rampicanti necessitano di cure un po’ più specifiche rispetto alle altre rampicanti, come potature regolari e un terreno ricco di nutrienti. Tuttavia, con un po’ di attenzione, possono regalare grandi soddisfazioni.

Se la vostra scelta ricade su una rosa, vi consiglio ancor di più di affidarvi a un vivaio specializzato che saprà darvi tutte le indicazioni necessarie.

Scegli la tua rampicante preferita e crea il tuo angolo verde personalizzato.

Con un po’ di cura e attenzione, le piante rampicanti vi regaleranno anni di bellezza e colore!

Se questo post è stato utile condividilo con i tuoi amici perché il giardinaggio è condivisione e condividendo saremo tutti più verdi e contenti

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *