Come Far Crescere Fiori e Piante Rigogliose nel Tuo Giardino

Come Far Crescere Fiori e Piante Rigogliose nel Tuo Giardino

Come Far Crescere Fiori e Piante Rigogliose nel Tuo Giardino

Guida per piantare fiori e piante in vaso

Per chi come me non dispone di uno spazio giardino per coltivare il proprio pollice verde è d’obbligo coltivare e affinare il proprio pollice verde coltivando le piante in vaso.

Personalmente dispongo di un terrazzo e come tale tutte le mie piante sono coltivate in vaso.

Ecco dunque alcuni consigli pratici per principianti per piantare e coltivare con successo piante e fiori in vaso.

Ci sono alcuni passaggi ed elementi chiave che dobbiamo tenere a mente per avere soddisfazione e belle fioriture.

Una volta comprese le regole di base legate a vasi, terricci, concimi e drenaggio e una volta scelte le tipologie di piante più adatte rimarrà solo la parte più divertente ovvero decorare e decidere come organizzare e colorare il vostro spazio verde sia esso un balcone, un terrazzo o un’area da decorare con vasi fioriti.

Perché sì, possiamo avere e coltivare anche dei piccoli giardini in vaso.

Scegliere i fiori e le piante giuste per il tuo spazio verde

Ecco quali sono le piante e i fiori con cui ho ottenuto maggior successo …

Fiori da piantare in vaso (oltre le solite…)

ROSE 

DALIE  

BULBI 

ERBACEE

e ovviamente ORTO IN VASO  ma di questo ne abbiamo parlato e ne parleremo ancora.

Primo consiglio, scegliete piante e fiori che abbiano condizioni di sviluppo e crescita simili, esempio esposizione, terriccio, necessità di acqua ancor di più se decidete di mettere più tipologie nello stesso vaso (se di grandi dimensioni) 

Drenaggio del vaso di fiori

Perché è importante valutare il drenaggio ovvero come l’acqua viene trattenuta o meno dai nostri vasi.

Esempio se il vaso o meglio il terriccio non è in grado di drenare adeguatamente l’acqua si genererà un eccesso di umidità che poi porterà al marciume radicale e quindi la morte delle piante. 

Ecco alcuni aspetti da valutare per garantire un buon drenaggio:

  1. Fori di drenaggio del vaso di fiori– Il numero di fori di drenaggio di cui avrà bisogno la tua fioriera o vaso di fiori dipende dalle dimensioni del contenitore, ma è necessario che ci sia almeno un foro di drenaggio. I buchi devono essere abbastanza grandi da consentire il passaggio dell’acqua, ma non troppo grandi da consentire al terriccio di fuoriuscire.
  1. Tessitura e porosità del suolo– È importante che il terreno abbia la giusta consistenza e porosità. Il terreno troppo spesso trattiene l’acqua in eccesso, ha uno scarso drenaggio o l’acqua non scorre. Il terreno troppo sabbioso o sciolto può avere un drenaggio eccessivo o troppa acqua che si muove e si perde. 
  1. Aggiungi uno strato di materiale drenante –  Abbiamo sentito e letto tantissimi contenuti che ci consigliano di apporre dell’argilla espansa sul fondo del vaso.

Facciamo Chiarezza

E’ molto meglio spendere energie e tempo sulla scelta del terriccio ( ovvero substrato – insieme di materiali, organici e inorganici, che costituisce il «terreno artificiale» sul quale vivono le piante coltivate in contenitore.)

Sceglietelo di qualità, non lesinate e non fate economia sul terriccio da utilizzare tanto più che sarà il pane delle vostre  piante e le radici cresceranno e prenderanno nutrimento da questo.

La scelta di apporre argilla espansa o ciottoli o altro sulla base del vaso serve solo se i fori fossero troppo grandi da far uscire il terreno o una quantità eccessiva di acqua.

Vi è mai capitato acquistando una pianta da un vivaista svasandola di trovare dell’argilla espansa sul fondo? io credo di no. Piuttosto adoperatevi per far si che il terriccio sia leggero, drenante e non mantenga più umidità di quella che serve alla vostra pianta.

Questo passaggio, ovvero la scelta del terriccio, è FONDAMENTALE per far si di avere piante sane dalla crescita e fioritura rigogliosa.

CHIEDETEVI 

Capire l’esposizione del nostro spazio verde. Quante ore di sole riceveranno le nostre piante?

Dimensioni e forma del vaso di fiori Scegliete un vaso o una fioriera  proporzionata alla dimensione delle piante che andrete a piantare 

Ricapitolando!

Piante in vaso per principianti

Materiali

COSE DA FARE

Prepara il contenitore –  Se state usando un vecchio vaso dove s’erano altre piante va svuotato della terra e pulito qualora fossero presenti residui di vecchie malattie fungine o ospiti poco graditi nel terreno. Vasi di plastica puoi tranquillamente pulire con acqua e sapone per i piatti nel caso di vaso di terracotta con una spazzola pulisci bene.

SE OCCORRE aggiungi una base per il drenaggio – bada bene a quanto ti ho scritto prima

A questo punto potrai aggiungere il terriccio per le tue piante, riempiendo per circa 3/4 del contenitore. Io solitamente al terriccio mischio del buon humus di lombrico che aiuta sempre le piante. 

Scegli Come Posizionare le piante  nel vaso – Nel caso di contenitori grandi dove poter posizionare più piante può essere una buona idea presentare le piante prima disponendole per come andranno poi piantate. Così facendo saremo sicuri del posizionamento e del risultato finale. 

Se parliamo di un vaso grande la pianta più grande si posiziona centralmente o nella parte in fondo (dietro) del vaso. Funge da quinta.

Tenete sempre presente altezze e come le piante potranno variare crescendo.

Pianta i fiori  Una volta soddisfatti si può procedere a piantare. Si levano le piante con delicatezza dal vaso con cui le abbiamo acquistate facendo attenzione e osservando il pane delle radici ed eventualmente se troppo fitto tagliando una piccola porzione finale. 

Se trovate difficoltà nel levare pane di terra immergete il vaso in una bacinella di acqua e poi si staccherà agevolmente.

Una volta messa la pianta ricoprire con altro terriccio e fare una leggera pressione.

A questo punto io al terriccio unisco del buon humus di lombrico 

Una volta messe le piantine  procedete a innaffiare per bene. 

Ricordate nel tempo di concimare ovvero dare nutrimento alle tue piante. 

3 Suggerimenti per coltivare in vaso

L’acqua sappiamo essere elemento fondamentale per le piante. Più che mai l’irrigazione delle piante in vaso dipende da noi. Valutiamo bene quali saranno le loro necessità quando le scegliamo e ricorda che  si dovrà porre maggiore attenzione alle bagnature più di un giardino. 

Non appesantire eccessivamente i vasi, sia per la sicurezza ( la portata di terrazzi e balconi non è infinita) sia per eventuali spostamenti. 

Nutrimento! Non dimentichiamo mai di dar da mangiare in modo regolare alle piante. Così facendo le piante saranno più sane e  fiorifere.

Spero che questi consigli vi siano stati utili. E ricordate che alla base di un buon successo c’è l’osservazione e scegliere le piante giuste per il posto dove le andremo a sistemare.

Mi farebbe piacere vedere i tuoi vasi fioriti.. quindi se ti va taggami nei tuoi post social.

Se questo post è stato utile condividilo con i tuoi amici perché il giardinaggio è condivisione e condividendo saremo tutti più verdi e contenti

Segui #verdiecontenti su i canali Social …

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *