Il profumo e il sapore dei tigli.

Il profumo e il sapore dei tigli.

Il profumo e il sapore dei tigli.

Ci sono dei momenti che appaiono perfetti.

Per esempio la mattina  presto di una calda primavera. dopo aver innaffiato. le finestre aperte il fresco che arriva, una giornata da vivere e l’odore dei tigli che entra in casa.

L’ho detto almeno 1000 volte di quanto l’odore dei tigli mi metta in pace con me stessa.

E’ un profumo che  arriva alle corde del mio cervello e  del mio animo, mi dà una un immediato senso di benessere e di buon umore.

Anche voi, mi avete detto ,condividete questa bella sensazione emotivo – olfattiva.

Ecco un valido rimedio per portarsi questa ventata di buon umore anche in altre stagioni.  Il profumo che tanto ci piace non fa altro che palesare quanti benefici intrinsechi ci siano dietro a questa pianta.

E’ calmante, ottimo rimedio per ansia e stress, con i suoi deliziosi fiorellini gialli si fa un’ottima tisana e le sue proprietà contro tosse, febbre ed emollienti sono note quasi a tutti.

Nei mesi di giugno e luglio, prima che si schiudano del tutto raccogliete, i fiori dalla pianta ( per dire dalle mie parti fioriscono verso fine maggio …) .

Per poterli usare prima vanno essiccati in un luogo ventilato e  asciutto per evitare il formarsi di marciumi o muffe. Una volta finita questa fase cercate un bel vasetto a chiusura ermetica per conservarli -un anno circa-

In inverno quando vorrete evocare queste sensazioni di freschezza estiva prendete i fiori e lasciateli in infusione tra i 7 e i 10 minuti nella vostra tazza preferita con acqua calda. Il vostro infuso è pronto.

Filtrate e gustatevi un sorso di buon umore magari in una futura giornata di pioggia, quando il caldo di questi giorni sarà solo un miraggio.

…fine fioritura 🙁

About verdi e contenti

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmailby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *