Come Curare le piante grasse in autunno/inverno?

Come Curare le piante grasse in autunno/inverno?

Come Curare le piante grasse in autunno/inverno?

Amanti delle piante grasse a me gli occhi … cosa non si farebbe per le nostre amiche pungenti.

Si avvicina l’autunno e l’inverno e come dobbiamo comportarci con le piante grasse. 

Grazie ai preziosi consigli de Il Pungivendolo cerchiamo di rispondere in modo pratico e concreto alla domanda

“Come curare le piante grasse in inverno?”

Lo so che questa è un domanda che ricorre molto spesso. 

Partiamo dal presupposto che le piante grasse vengono coltivate principalmente nel loro periodo di vegetazione che va da marzo a ottobre.  

Quindi ora (autunno) siamo in chiusura della stagione e  quindi vanno messe a riposo.

Con queste stagioni molto strane da un punto di vista climatico, dove abbiamo ancora il termometro che segna diversi gradi, si può continuare ad innaffiare fino alla metà di ottobre non oltre la fine.

Così come potremmo essere ancora in tempo per i rinvasi oltre che le ultime innaffiature. (se vuoi guarda il video)

La teoria delle best practice per la cura delle piante grasse durante l’autunno/inverno ci insegna che…

Le piante grasse in inverno vanno a riposo, avendo una vegetazione che va da marzo a ottobre. Quindi verso la metà di ottobre comunque si smette con le innaffiature e si mandano a riposo. 

Concretamente nei mesi autunnali e invernali dovremo rimettere in casa o meglio ancora in una serra fredda le nostre amate piante grasse e se non disponiamo di una veranda o serra fredda troviamo per loro un posto riparato, perché non devono scendere sotto 8° gradi.

Se disponiamo di un posto riparato oppure stanno le piante stanno  in pieno giardino sotto le intemperie cambia un pò. 

Quindi,come sappiamo facciamo le dovute valutazioni anche in base alle nostre condizioni. Se abbiamo una veranda tante specie in più possono resistere meglio, se le abbiamo fuori in giardino si restringe il campo.

RICAPITOLANDO – 

In linea di massima le piante vanno rimesse in una stanza o luogo riparato, lontano dai termosifoni. Non al caldo perché comunque andando in riposo vegetativo in questo periodo dell’anno non vogliono il caldo e vogliono sentire lo sbalzo termico che va dall’autunno all’inverno e di conseguenza sentirlo poi a marzo dall’inverno verso la primavera. Se noi teniamo le piante grasse troppo al caldo rischiamo poi di non avere fioriture in primavera.

Quando si riprendono le bagnature e le facciamo uscire ? (cosa fare in caso di colpo di coda dell’inverno)

Diciamo che si comincia verso inizio marzo. 

Quindi inizio marzo quando comincia ad allungarsi il fotoperiodo cambia la stagione e le giornate diventano più calde e luminose si ricominciano a innaffiare. 

Se questo post ti è rimasto utile e condividilo con i tuoi  amici. Il giardinaggio è condivisione e condividendo saremo tutti più VERDI E CONTENTI

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.