Bulbi,cosa fare dopo la fioritura

Bulbi,cosa fare dopo la fioritura

Bulbi,cosa fare dopo la fioritura

Cosa fare dopo la fioritura dei bulbi?

Se mi segui da un po’ saprai che sono un’appassionata di bulbi e che li consiglio sempre per iniziare a muovere i primi passi per coltivare il nostro spazio verde e il nostro pollice verde.

I bulbi sono magici, contengono tutto ciò di cui hanno bisogno, si possono coltivare in vaso, in piena terra, in acqua e le cure sono proprio poche la cosa principale evitare troppa acqua e umidità che porterebbe a marcescenza e quindi morte del bulbo.

Ma veniamo al dopo. Cosa fare con i bulbi dopo la fioritura?

Nella cura delle piante il dopo è un aspetto che viene spesso tralasciato, ma che nasconde preziose utilità per le fioriture future.

Nel caso dei bulbi una volta  che siete riuscita  portarli a fioritura ecco cosa fare.

NIENTE 

Esatto non c’è nulla da fare se non aspettare.

Quando la fioritura è terminata i bulbi iniziano a immagazzinare i nutrimenti e le energie per la fioritura dell’anno successivo.

Cos’è un bulbo? Bulbo è il termine con cui si indicano solitamente le forme di organismi sotterranei che hanno una funzione di riserva Abbiamo i  bulbi veri e propri i tuberi, e i rizomi.

Dunque una volta dato per certo che bisogna aspettare l’ingiallimento delle foglie e che il fiore si secchi del tutto cose dobbiamo fare dopo?

Ci sono bulbi che possono rimanere in terra e che anzi si moltiplicano facilmente da soli creando così bordure o gruppi di colore deliziosi nel nostro giardino o balcone.

Ad esempio si prestano bene a questo scopo che io sappia narcisi

iris,gigli, fresie, crochi i miei adorati muscari e anche tanti altri …

c’è un però…

Non per tutti può essere valido il discorso di mantenerli a terra per l’ inselvatichimento infatti vi ricordo che il nemico numero 1 per i bulbi è l’umidità e ci sono bulbi che non resistono al freddo e soprattutto vengono aggrediti più facilmente da muffe e che quindi è meglio levare dalla terra una volta che le foglie sono totalmente ingiallite.

Per questa tipologia di bulbi come  (tulipani, giacinti…) si dovrà levarli da terra e conservali. 

Ecco come  fare, è importante conservare  i bulbi nel modo giusto durante il periodo invernale. 

Una volta fioriti taglia il fiore, no le foglie e dai fertilizzante nel terreno per aiutarlo nella sua fase di immagazzinamento. 

Passato questo momento, quando il fogliame è giallo e appassito si potrà dissotterrare i bulbi. 

Levare delicatamente con le mani la terra , non utilizzare assolutamente acqua, lasciarli in un luogo riparato no alla luce diretta  e lasciarli asciugare  BENE BENE BENE per evitare marciumi. 

Una volta che saranno ben asciutti si potrà procede a levare residui di terra, le radici lo stelo e le foglie che ancora saranno attaccati. 

A questo punto si potranno mettere in un sacchetto di carta o in una scatola e riporli in luogo fresco e asciutto per l’anno successivo.

Altro modo è disporli separati da fogli di carta di giornale . 

Al momento opportuno si potranno nuovamente piantare (qualche consiglio)

Spero che questo post sia stato utile,  condividilo con i tuoi amici Green. 

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.