Bacche di Rosa Canina – Cinorrodi . Utilizzo e proprietà

Bacche di Rosa Canina – Cinorrodi . Utilizzo e proprietà

BACCHE DI ROSA CANINA  –  CINORRODI  PROPRIETA’ e UTILIZZI

Le bacche di rosa canina (i cinorrodi) sono ricchissime  di VITAMINA C . Infatti 100 gr di bacche equivalgono a 1kg di agrumi usando come parametro l’apporto vitaminico.

La raccolta delle bacche coincide solitamente con i primi freddi anche se  questo strano andamento delle stagioni lo  ha anticipato  visto che maturano prima .

Le bacche grazie alle loro proprietà possono essere utilizzate come un ottimo rimedio contro i tipici malanni dettati dalla stagione fredda .

Spesso i cinorrodi (così si chiamano le bacche di rosa canina) le vediamo utilizzate per la preparazione di sciroppi o deliziose marmellate.

Prima di qualunque loro utilizzo è importante però pulirle aprendoli longitudinalmente e  levando i semini e la peluria che si trovano all’interno.

 

ATTENZIONE la peluria interna è urticante.

 

Ho appena detto che spesso leggiamo di utilizzi delle bacche di rosa canina in preparazioni come marmellate/tisane/sciroppi MA non posso non fare una doverosa precisazione.

Una delle caratteristiche della vitamina C è il suo essere termolabile, ovvero  perdere le proprie qualità con il calore .

Per ovviare a questo quindi è possibile il loro utilizzo attraverso la macerazione a freddo.

Uno dei metodi miglior è quello di creare  un vero e proprio toccasana per la salute mescolare le bacche (PULITE!) a del  miele.

Non vi sto neanche a dire che non parlo di miele industriale, ma di un miele di buona qualità che avrete magari acquistato da un produttore locale .

Un classico rimedio della nonna  efficace sia come antibiotico naturale per i malanni da raffreddamento sia come ricostituente.

Ecco come potete procedere.

Oltre a delle bacche di rosa canina pulite, vi occorrerà del miele, va benissimo anche  uno dello scorso anno che molto probabilmente si sarà cristallizzato.

dopo aver levato peluria e semini sciacquate con acqua fredda e velocemente le bacche. asciugatele e sminuzzatele . fatta questa operazione  potrete mischiarle con il miele che agirà da conservante

Per far tornare  di una consistenza lavorabile il miele mettetelo in un pentolino a bagnomaria .

Potrete usare il miele  nelle vostre tisane. il sapore agrumato delle bacche darà un tocco in più al vostro momento di benessere .

un altro utilizzo interessante delle bacche di rosa è quello di un’acqua aromatizzata.

In una caraffa mettere 1,5 lt di acqua una bella manciata di bacche , della cannella (stecche) e dell’anice stellato. lasciare in infusione a freddo e godersi qualche sorso durante la giornata.

Vi invito a provare e poi ovviamente fatemi sapere come va.

Se  volete potete guardare anche il video tutorial che ho realizzato per il Portale del Verde (qui).

Se vi è piaciuto questo post condividetelo con i vostri amici green.

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.