Incontriamoci nei Giardini della Tuscia. Il Giardino Segreto Garden Tours.

Incontriamoci nei Giardini della Tuscia. Il Giardino Segreto Garden Tours.

Con piacere vi illustro questo calendario di incontri per scoprire giardini nascosti della Tuscia. Un ricco e vario calendario per tutti voi appassionati del mondo green.

Per maggiori informazioni e prenotazioni Il Giardino Segreto Garden Tours (mail: letizia@promotuscia.ittel: 0761/304643cell: 348/5203954)

Passeggiate, fioriture, giardini d’autore, cantine e vini pregiati.

La Tuscia ci aspetta con il dolce paesaggio collinare, ma anche con le pareti lunari e argillose dei calanchi, i borghi arroccati, gli intensi profumi delle fioriture all’interno di giardini privati dove ad accoglierci ci saranno proprietari e appassionati giardinieri.

Ecco per voi elenco degli appuntamenti in programma.

L’Hortus Unicorni di Luca Vitigliano De Troia, artista e giardiniere, il giardino delle sculture de la Serpara di Paul Wiedmer e Jaqueline Dolder, la Tenuta la Torricella a Porano, Villa Tirrena a Vaiano, Villa Lina a Ronciglione, il Giardino di Pianamola a Bassano Romano, Palazzo Monaldeschi a Lubriano e per gli amanti del trekking le passeggiate nel cuore dei Calanchi.

Circuiti di visita esclusivi per gli amanti del viaggiare lento che coniugano natura incontaminata, sapienti interventi di architetti paesaggisti, arte contemporanea con i racconti di chi ha voluto fortemente vivere e creare in questi luoghi al di fuori delle piste battute.

Sabato 15 Maggio 2021

La tenuta e i vini di Paolo e Noemia d’Amico immersa nella Valle dei Calanchi

Villa Tirrena: Situata nel magico ambiente umbro, con viste mozzafiato sulla Valle dei Calanchi, Villa Tirrena è un perfetto connubio tra tenuta di campagna e raffinata dimora.

Trentuno ettari di vigneti, un esclusivo giardino di sculture di proprietà privata e una torre del XIII secolo completano il Domaine. Immerso tra l’Umbria e l’alto Lazio, l’ambiente iconico offre panorami che si estendono lungo la Valle dei Calanchi. Un luogo di discreta eleganza, calma e contemplazione.

Negli ultimi 35 anni, i proprietari Paolo e Noemia d’Amico hanno raccolto opere di celebri artisti della scena mondiale contemporanea come Anish Kapoor, Banksy e Mitoraj. Paolo e Noemia hanno anche dedicato un bellissimo giardino al loro caro amico, lo scrittore e conservatore britannico Mark Shand.

Qui troviamo infatti sculture della sua famiglia come: elefanti, tucani, gorilla e coccodrilli. Uno scenario memorabile in cui la natura, l’arte e l’amore per la bellezza camminano mano nella mano. Difficile svelare a parole la magia delle sontuose cantine, tappeti persiani, candelabri, musica soffusa, ambienti raccolti per leggere e conoscere la storia della famiglia D’Amico. In questo contesto unico sorseggeremo gli avvolgenti vini della tenuta.

Degustazione di vini inclusa nella tenuta

Domenica, 16 Maggio 2021

Residenze storiche e giardini privati dei Cimini

Villa Lina a Ronciglione: definita dal Financial Times: “il segreto meglio custodito d’Italia”, 40 ettari di tenuta biologica, un paradiso mediterraneo, curato dalla scrittrice e film maker Paola Igliori.

Una residenza storica autentica in ogni dettaglio, dove artisti come Sandro Chia, Cy Twombly e Jean Michel Basquiat e poeti come Gregory Corso e d’Annunzio hanno soggiornato

Cinta dal suggestivo giardino botanico nella fine del 700 e il giardino all’italiana.

Il giardino storico con impianto botanico del 1790 presenta 33 specie di alberi rari e tante piante commestibili e medicinali.

Nel 1920 è stato acquistato da Ulisse Igliori e donato nel 1929 alla moglie Lina, donna straordinaria e visionaria circondata ed amata da artisti e letterati diventati di casa a “Villa Lina”.

Il Giardino simbolico è stato creato negli anni ’20 sull’impianto settecentesco dall’Architetto De Vico (un Rosacroce) nella tradizione simbolica di un altro straordinario giardino della Tuscia riscoperto da Salvator Dali negli anni 30, il Sacro Bosco di Bomarzo creato da Vicino Orsini. Un giardino “all’Italiana” con un simbolismo vivo che si può legger a molteplici livelli e dove Il maschile e il femminile, lo yin e lo yang, il ricettivo e il creativo trovano la loro espressione, come piace sottolineare dalla proprietaria Paola Igliori

Il Giardino Pianamola a Capranica: Alla vista sul lago e alla collina, con le sue magnifiche querce, si aggiunge l’inventiva e la cura di una persona capace di “ascoltare” il posto, coglierne le potenzialità, e aprirgli nuove opportunità senza stravolgerlo.

All'”ordine-disordine” che rappresenta l’ispirazione fondamentale del giardino – oltre che della specifica scultura vivente che porta questo nome, ovvero una sfilata di grandi mimose potate dalla proprietaria Elisa Resigotti – si è andata ad aggiungere una serie di opere d’arte originali che sono a loro volta il frutto di un dialogo tra genius loci e sensibilità umana.

La filosofia di dialogare con la natura del luogo, di far interagire la curiosità e l’estetica umana con il paesaggio e la spontaneità della vegetazione e del clima è il segreto di Elisa proprietaria e curatrice del giardino che ci accompagnerà in un’esclusiva visita-lezione in giardino.

Domenica, 23 Maggio 2021

Giardini privati e d’artista nell’Alta Tuscia

Hortus Unicorni a Vetriolo. A metà strada tra l’Umbria e la Toscana più intima, uno splendido giardino immerso nella Valle dei Calanchi: l’Hortus Unicorni. Merito è di Luca Vitigliano De Troia, proprietario e appassionato giardiniere che ha contribuito a infondere nel giardino un’atmosfera sopra le righe. Il giardino mette a dimora diverse varietà di piante provenienti da più paesi. Come ama dire il proprietario “Ogni pianta è un viaggio” in luoghi remoti, ma anche dentro noi stessi. Visitare il giardino di Luca è una esperienza che ci svela la vera natura del proprietario-giardiniere che vive il divenire dello spazio verde e le sue trasformazioni, anche in relazione all’evoluzione della propria vita personale. Bellissima una sua scultura che incornicia il paesaggio che qui regala una vista incredibile sui calanchi di Civita di Bagnoregio.

La Serpara a Civitella d’Agliano: il surreale giardino di Paul Wiedmer, La Serpara. Il giardino di sculture ed i parchi realizzati in modo artistico hanno una ricca tradizione che in Europa risale all’ Impero. La cosa straordinaria del Parco delle Sculture di Serpara sta nel suo particolare e personale riferimento alla storia delle origini. Il Parco-Museo Serpara costituisce un’istituzione duratura nel tempo, che acquista in dimensione crescendo di anno in anno con l’istallazione di qualche nuova opera di Paul Wiedmer e di altri amici artisti invitati dal proprietario. Contemporaneamente il giardino botanico diventa più affascinante con ornamenti naturali e conferisce all´istallazione una grandiosità che pone la scultura in costante dialogo con il paesaggio in cui è immersa.

Sabato, 29 Maggio 2021

Giardino con vista

Le stanze in fiore del podere la Torricella e la rupe di Orvieto

Podere La Torricella a Porano: di proprietà della Contessa Mila Brachetti Peretti dal 1986. Questo giardino esprime il risultato della sana dialettica sorta in questi ultimi venti anni tra la fine sensibilità della proprietaria e la professionalità del nostro famoso architetto paesaggista Pejrone.

Dal poggio si gode un panorama incantevole; per dirla con Baudelaire, “Davanti al paesaggio gli occhi dell’anima colgono ciò che gli occhi non possono cogliere”.

Martedì, 2 Giugno 2021

Trekking nei Calanchi con Pic-Nic e Palazzo Monaldeschi de La Cervara

Palazzo Monaldeschi: a Lubriano piccolo borgo con straordinario affaccio su Civita di Bagnoregio, il Palazzo porta il nome di una delle più prestigiose famiglie orvietane che trasformò nel XI sec. un convento in un piccolo castello “di campagna”. L’attuale stile Barocco di sapore “juvarriano” si deve a Paolo Antonio Monaldeschi il quale decise di far ristrutturare il Palazzo secondo i dettami delle ville patrizie del circondario romano. Qui la famiglia Misasi ci accoglierà con la calda accoglienza propria della loro terra di provenienza, la Calabria.

Trekking Calanchi: In compagnia di una guida escursionista trekking immersi nell’intrigante paesaggio dei Calanchi, dove si staglia la sagoma di Civita di Bagnoregio. Si cammina nella natura incontaminata all’interno di scenari di incomparabile bellezza, fino a raggiungere il “Pianale”, un rialzo tufaceo al centro della Valle, da cui si gode di un panorama unico. La zona è una delle più affascinanti del centro Italia con le sue incredibili forme erosive create dagli agenti atmosferici nelle argille del Pliocene, depositate circa due milioni di anni fa. Qui in tutta tranquillità vivremo una rilassante pausa per un pic-nic con prodotti tipici.

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *