5 domande sulla Peonia

5 domande sulla Peonia

Grazie alla collaborazione con il Centro Botanico Moutan, la più grande collezione Botanica monotematica di Peonie Cinesi ho raccolto qui le cinque domande più diffuse sulla coltivazione della Peonia.


1)Posso Coltivare la Peonia in vaso?

La peonia vive bene sia a terra che in ampi vasi, mastelli o fioriere e con qualunque tipo di terreno, meglio se neutro o alcalino. Nel caso di terreno troppo acido, è consigliabile mescolarlo con della calce per aumentare il pH. L’ideale sarebbe un terreno calcareo e ricco di sabbia; comunque sono ottimi anche terreni argillosi purché ben drenati.

2) Perchè le mie piante di peonia non  fioriscono ?

La peonia è una pianta che necessita di pochi accorgimenti e cure per regalarci splendide e abbondanti fioriture. La mancata fioritura potrebbe dipendere da alcuni comportamenti erronei nei confronti della nostra pianta.

Verifichiamo quindi che la nostra pianta sia ben posizionata, che il terreno sia irrigato in modo adeguato evitando i ristagni che generano malattie alle peonie.Inoltre una corretta concimazione e lo stato del terreno.

Nel caso di piante in vaso, la misura del  contenitore deve essere abbastanza grande per lo sviluppo radicale delle nostre piante.

Inoltre va valutato se la pianta ha subito uno stress: quale un recente trapianto , divisioni da rizomi deboli o di radici deboli in questi casi avrà bisogno di tempo per riprendersi

3) Quando e come concimare?

E’ possibile nutrire la pianta sia con una concimazione naturale che con concimi chimici complessi.  

Il concime organico deve essere somministrato a Novembre. Nel caso si scelga una concimazione non naturale in gennaio. A metà marzo  Per favorire e aiutare la fioritura un concime a basso contenuto di azoto, ma ricco di fosforo e potassio.

4)Quali sono le malattie della Peonia?

La malattie che colpiscono maggiormente sia le  P.Arboree che le P.Erbacee sono:

-Botrytis (muffa grigia, alla base del fusto o dei boccioli)

-Cladosporium (muffa nera, si manifesta con piccole chiazze tonde tendenti al rosso)

Entrambi i funghi vengono per un eccesso di umidità del terreno o ambientale. Trattare con prodotti specifici.

Il pericolo maggiore per le Peonie sono gli  attacchi di Nematodi.

I nematodi sono dei piccoli vermiciattoli quasi invisibili che si insinuano nelle radici generando delle malformazioni che porteranno alla morte della pianta.

5) Dove è meglio posizionare la peonia ?

Le peonie sono piante molto resistenti non temono il freddo, la neve né il troppo sole. Detto ciò potrete collocare le vostre peonie in luoghi ben soleggiati o in mezz’ombra in base alla regione di residenza.

Ideale il posizionamento della Peonia sotto alberi a foglia caduca affinché svolgano una funzione protettiva  da eventuali colpi di coda dell’inverno o all’inizio della primavera

Assicurarsi una posizione protetta rispetto al vento che potrebbe danneggiare alcune varietà di p.arbustive.

Come già detto un terreno ben drenato.

Spero di esservi stata utile rispondendo a queste domande sulle peonie. La Peonia è una pianta magica che riempe gli occhi con la sua bellezza e la sua eleganza. Anche la sua leggenda è bellissima (leggi qui) .

Se questo post ti è tornato utile, condividilo con i tuoi amici green!

Buon Giardinaggio.

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.