Azoto,Fosforo,Potassio i tre moschettieri per le piante.

Azoto,Fosforo,Potassio i tre moschettieri per le piante.

Già una volta vi avevo parlato di terriccio e ph del terreno. Aspetto di certo non dei più divertenti nel giardinaggio ma sicuramente necessario. Oggi parliamo di azoto fosforo e potassio i macro elementi fondamentali per la crescita della nostre amiche piante

Perché come a noi piace “mangiare” bene lo stesso vale per le nostre piante che sappiamo si nutrono attraverso le radici nel terreno e che spesso questo terreno ha bisogno di essere “condito” per mantenere la metafora con i giusti ingredienti.

Gli ingredienti nel giardinaggio sono principalmente 3

Azoto Fosforo e Potassio 

I tre moschettieri delle piante 🙂

“N” simbolo dell’Azoto

L’azoto è importante per le nostre piante perché le aiuta nella crescita e nel vigore. Aiuta la pianta nella capacità di produrre clorofilla e quindi una  crescita più veloce.

Se c’è poco azoto la pianta non cresce bene. Ma attenzione in caso di eccesso avremmo comunque degli svantaggi. Ovvero una crescita eccessiva della pianta soprattutto nella parte fogliare senza sviluppare bene le radici  la pianta assorbirà anche poca acqua. 

“P” simbolo del Fosforo

Tra i nutrienti più importanti. Il fosforo gioca un ruolo veramente considerevole. Aiuta la radicazione,  dà forza alla struttura della pianta, lo sviluppo radicale e la produzione dei semi.Grande sostegno anche per la fotosintesi. Quando c’è poco fosforo le piante restano piccole, fragili e lo stelo rimane molto sottile. La pianta anche alla vista non sta bene, le radici non sviluppano e un’eventuale fioritura tarda. Le foglie restano piccole e assumono un colore verde bluastro. 

Il caso contrario è molto raro da trovare 

“K” simbolo del Potassio 

Il terzo elemento essenziale per il nutrimento delle piante. Il potassio aiuta l’assorbimento dell’acqua e quindi gioca un ruolo importante per tutte quelle attività della pianta che comportano il movimento di acqua,. Il potassio, inoltre aiuta a formare la parte rigida e legnosa delle piante il formarsi di bulbi e tuberi nell’orto. Aiuta a sviluppare una certa resistenza della pianta  sia gli sbalzi termici sia a malattie. Conseguentemente in caso di carenza da potassio la pianta si indebolisce diventando facile preda di attacchi di malattie ne risente anche la formazione delle radici. Troppo potassio porta a una carenza di altri microelementi 

Ricapitolando l’azoto serve per il verde e la crescita mentre  il fosforo e il potassio per i fiori piuttosto che per i frutti e soprattutto per le radici. Fai  sempre fede a queste informazioni quando devi scegliere il giusto concime per le tue piante.

Se questo post ti è piaciuto e rimasto utile condividilo con i tuoi amici green.

Ecco dove puoi trovare Verdi e Contenti

About verdi e contenti

Page with Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.