Concime piante. Impariamo a leggere l’etichetta.

Concime piante. Impariamo a leggere l’etichetta.

Ma come si leggono le etichette dei concimi delle piante ?

Una volta affrontato in generale l’argomento delle componenti azoto fosforo potassio andiamo ad approfondire il tema dei concimi per le piante e di una loro  corretta lettura

Partiamo da una distinzione di base i fertilizzanti si dividono in 

 – Concimi per piante ovvero danno alle nostre figliolette verde gli elementi necessari per il ciclo di vegetazione e produttivo.

-Ammendanti (correttivi) che come si capisce dalla parola alterano le caratteristiche e le proprietà di un terreno migliorandolo per le piante da coltivarci. 

A loro volta i concimi possono essere semplici o composti. I concimi semplici con i macro elementi ( Azoto, Fosforo e Potassio), i concimi complessi oltre ai macro elementi contengono anche microelementi ed elementi secondari ( Zinco,Rame ,Ferro, Calcio Magnesio…)

Tutti  i concimi siano essi di natura organica o meno rappresentano del “super cibo” con i giusti apporti per le piante.

Avrete notato che sulle etichette informative dei concimi ci sono dei numeri.

Cosa significano i numeri sui concimi per piante?

Quei numeri indicano le percentuali dei principali macroelementi presenti sul quel determinato tipo di fertilizzante. 

Hanno sempre lo stesso ordine “N – P – K” per l’appunto Azoto, Fosforo, Potassio.

quello che cambia sono i numeri  20-20- 20  10-20-30 che rappresentano la percentuale in peso  degli elementi presenti. 

Esempio se leggiamo NPK 10-10-10 significa che contiene rispettivamente il 10% di azoto, 10% fosforo e 10% potassio

Mentre se ci troviam davanti a un’etichetta che riporta 20 10 10  avremo  un concime  così ripartito il 20% di azoto, il 10% di fosforo e il 10% di potassio. 

Azoto = verde/crescita. Fosforo e potassio = frutti/fiori/radici.

E per arrivare al 100% ?

Non si arriva  mai al 100%  dei componenti la percentuale rimanente viene ricoperta da altri nutritivi e prodotti che compongono il nostro concime e che aiutano a distribuire tutto l’apporto necessario al terreno e alle piante.

Ricapitolando l’azoto serve per il verde e la crescita mentre  il fosforo e il potassio per i fiori piuttosto che per i frutti e soprattutto per le radici. 

Se questo post ti è piaciuto e rimasto utile condividilo con i tuoi amici green.

Se cerchi un buon concime o il nostro amico e magico humus di lombrico

About verdi e contenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.